Tariffa Rifiuti TARI

A decorrere dal 1 gennaio 2014, con legge 147 del 27 dicembre 2013, in sostituzione della Tares, è stata istituita la TARI, o Tariffa Rifiuti, quale componente dell’imposta unica comunale IUC, a copertura dei costi del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento/recupero dei rifiuti urbani e assimilati. Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Da Luglio 2007 nel nostro Comune viene applicata la tariffa rifiuti puntuale, che vuole premiare i comportamenti responsabili di chi quotidianamente riduce e differenzia i propri rifiuti. L’importo viene calcolato anche sulla quantità effettiva di rifiuti indifferenziati prodotti da ciascuna utenza. Si tratta di un sistema più equo rispetto alla vecchia tariffa "presuntiva" basata solo sulla tipologia e sulle dimensioni dell’abitazione o dell’attività lavorativa. Oggi chi ricicla di più, paga meno.


Ricordiamo che la tariffa si compone di

QUOTA FISSA: è determinata in relazione ai costi sostenuti per la pulizia dei luoghi pubblici e per l’igiene della città
QUOTA VARIABILE 1: per le famiglie è rapportata al numero dei componenti il nucleo familiare mentre per le aziende è legata alla tipologia di attività svolta

QUOTA VARIABILE 2: è rapportata alla quantità del rifiuto secco non riciclabile conferito al servizio di raccolta porta a porta e al rifiuto ingombrante conferito presso il Centro di Raccolta di Via Romanino

 

Chi deve pagare

  1. La TARI è dovuta da chi detiene, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte e cioè il proprietario oppure dall’affittuario (detentore) o occupante a qualsiasi titolo
  2. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
  3. Nel caso di detenzione temporanea non superiore ai 6 mesi la TARI è dovuta dal possessore dei locali o delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie
  4. La presenza di arredo oppure l’attivazione anche di uno solo dei pubblici servizi di erogazione idrica, elettrica, calore, gas, telefonica o informatica costituisce presunzione semplice dell’occupazione o conduzione dell’immobile e della conseguente attitudine alla produzione di rifiuti. Per le utenze non domestiche la medesima presunzione è integrata altresì dal rilascio da parte degli enti competenti, anche in forma tacita, di atti assentivi o autorizzativi per l’esercizio di attività nell’immobile o da dichiarazione rilasciata dal titolare a pubbliche autorità.

 

Riduzioni e agevolazioni tariffarie

L'elenco delle Riduzioni e Agevolazioni tariffarie relative alle Utenze Domestiche è reperibile nella sezione TARI - Utenze Domestiche.

L'elenco delle Riduzioni e Agevolazioni tariffarie relative alle Utenze Non Domestiche è reperibile nella sezione TARI - Utenze Non Domestiche.

 

Modalità di presentazione delle dichiarazioni

Scarica la Guida alla denuncia TARI

Scarica la denuncia TARI utenza domestica

Scarica la denuncia TARI utenza non domestica

Le dichiarazioni possono essere presentate:

  • - tramite mail all’indirizzo rifiuti@ziendaserviziterritoriali.com
  • - tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo astspa@pec.aziendaserviziterritoriali.com
  • - tramite raccomandata A/R indirizzata a: AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, Via Breda 18/A, 25039 Travagliato (BS)
  • - presso lo sportello rifiuti in Via Breda 18/A a Travagliato (BS) aperto al pubblico: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 - lunedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00

 

Modalità di pagamento

La TARI si paga attraverso i seguenti canali:

  • - bollettino postale prestampato annesso alla fattura cartacea
  • - bollettino postale compilato a mano intestato a AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, n. c/c 52955085 causale: n. fattura, data emissione e n. utenza
  • - bonifico postale a favore di AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, Via Breda 18/A Travagliato (BS)
    IBAN IT27D 07601 11200 000052955085 Poste Italiane con causale: n. fattura e intestazione utenza
  • - domiciliazione bancaria e postale (SEPA)

Domiciliazione bancaria

È possibile attivare l’addebito automatico sul proprio conto corrente bancario o postale per il pagamento della Tariffa Rifiuti con addebito dell’importo alla data di scadenza (l’intestatario della Tari deve coincidere con il titolare del conto). Qualora si desiderasse attivare questo servizio, è necessario compilare e sottoscrivere il modulo di autorizzazione permanente di addebito in conto corrente, mandato Sepa Direct Debit e consegnarlo presso gli uffici AST Spa di Via Breda 18/A a Travagliato (BS), oppure inviarlo via mail a rifiuti@aziendaserviziterritoriali.com oppure via posta.

 

Per attivare o revocare la domiciliazione SDD scarica il modulo in PDF